NOVITA’ 2017… DRY NEEDLING AL SERVIZIO DELLA FISIOTERAPIA INNOVATIVA

dry needling consiste nell’inserire e manipolare un singolo ago di agopuntura nella sede del dolore e in quello che in campo riabilitativo viene definito trigger point attivo. Lo scopo è quello di distruggere questo punto di addensamento tessutale,  considerato da molti esperti neurofisiologi come una possibile causa della cronicizzazione del dolore e dei dolori ricorrenti  muscoloscheletrici, nonchè il risultato di contratture,  vizi posturali e traumi.

Si tratta di una tecnica da secoli usata nella medicina cinese. Sono moltissimi gli agopuntori che la usano  per togliere la sintomatologia dolorosa localizzata in uno specifico  punto muscolo scheletrico chiamato Ah shi point. In Cina viene praticata quasi sempre insieme a un lavoro sui meridiani perchè è veloce, facile e soprattutto efficace sul dolore.

All’estero come in Olanda, Germania, Svizzera  e in molti paesi,

Fisiotek Modica - Fisioterapista dott. Giorgio Pisana - dry needling
Trattamento “Dry needling”

questa tecnica è inserita nelle cure riabilitative e praticata da fisioterapisti  che abbiano frequentato  il relativo corso di addestramento. L’ideatore della tecnica chiamata dry needling era appunto un fisioterapista che per primo ha voluto separare  la metodica dalla sua origine  considerandola indipendente dalla medicina cinese e appartenente piuttosto alla branca delle più moderna medicina manuale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *